Home Servizi Polizia municipale Pagamento sanzioni amministrative

Pagamento sanzioni amministrative

Le sanzioni amministrative per violazione del Codice della strada possono essere pagate,qualora non sia avvenuta la contestazione immediata, senza spese, entro 10 gg dalla data di accertamento dell'infrazione (cosiddetto "preavviso") presso il Comando di Polizia Municipale ovvero mediante versamento presso gli Uffici Postali prima della notifica formale del verbale.
Trascorsi 10 giorni dalla data del preavviso, infatti, in mancanza di pagamento, al proprietario del veicolo (chiamato "obbligato in solido") verrà notificato tramite posta il verbale di violazione, aumentato delle spese di procedimento e notifica postale che, per legge, sono a carico del contravventore. In questo caso, il verbale notificato può essere pagato o direttamente presso il Comando di P.M. o presso gli Uffici Postali sul medesimo conto corrente postale,entro 60 giorni dalla data di notificazione postale.
Questa procedura non è applicabile se vi è stata contestazione diretta del verbale al conducente al momento dell'infrazione, nei casi in cui quest'ultimo viene fermato e identificato e riceve direttamente il verbale. In particolare non è previsto il termine di 10 giorni per il pagamento che deve intervenire entro 60 giorni dalla data di contestazione diretta.
Entro 60 gg dalla notifica postale o dalla contestazione immediata la sanzione deve essere pagata.
Nel medesimo termine di 60 giorni dalla notificazione o contestazione immediata, quando c'è stata, il conducente o l'obbligato in solido possono proporre ricorso, in via alternativa, o al Giudice di pace di Montepulciano o al Prefetto di Siena tramite il Comando di Polizia Municipale.
In mancanza di pagamento o di ricorso o di annullamento del verbale, la sanzione, con importo raddoppiato, sarà messa a ruolo e addebitata nella cartella esattoriale per il recupero della somma e delle spese oltre agli interessi di legge.

Come effettuare il pagamento

Per il pagamento è necessario presentare allo sportello del Comando di P.M. il "preavviso" o il verbale della violazione notificato o contestato direttamente. Se il pagamento avviene all'Ufficio Postale è necessario utilizzare il bollettino di versamento allegato al preavviso o al verbale già precompilato con la causale e il riferimento al verbale. Quando manchi il bollettino prestampato è possibile effettuare il pagamento su un bollettino in bianco sul c.c.p. n.12404539 intestato a Comune di Chiusi-Polizia Municipale indicando nella causale gli estremi del verbale(data della violazione-numero del verbale e nominativo intestatario del verbale).
Il ricorso al Prefetto di Siena va presentato tramite il Comando di Polizia Municipale o direttamente per posta, in carta semplice, indicando le ragioni dell'impugnazione e gli altri estremi del verbale. Il ricorso al Giudice di Pace di Montepulciano va presentato,senza spese,alla Cancelleria del Tribunale di Montepulciano direttamente o per posta indicando nel ricorso, anche in questo caso, le ragioni giuridiche e di fatto che stanno alla base dell'impugnazione. Di fronte al Giudice di pace il ricorrente ha facoltà di stare personalmente senza assistenza legale ma ha l'onere di presentarsi, a pena di inammissibilità, alla prima udienza fissata dal Giudice.

l pagamento del verbale può essere effettuato presso il Comando di Polizia Municipale - Piazza XX Settembre, 5 - dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ovvero in qualsiasi Ufficio Postale nell'orario di apertura.

Spese addizionali

Nel momento in cui il verbale viene notificato al cittadino tramite posta, all'importo della sanzione si aggiungono le spese di procedimento e notifica,attualmente fissate in 10,44 €.
Se non interviene il pagamento,dal 61° giorno, oltre alle spese di procedimento, l'importo del verbale raddoppia secondo quanto disposto dal Codice della strada e il verbale viene messo a ruolo per tale somma. Inoltre, con la messa a ruolo, alla sanzione raddoppiata si aggiungono gli interessi pari al 10% per ogni semestre di ritardato pagamento.

modulo per ricorso al Prefetto

 


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner