Per poter occupare il suolo pubblico occorre ottenere apposita Concessione e pagare un Canone. Le occupazioni del suolo pubblico sono disciplinate dal "Regolamento per l'applicazione del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche" approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 96 del 11/12/1998 (e scaricabile qui). Le autorizzazioni per l'occupazione di suolo pubblico sono rilasciate da Uffici diversi a seconda dei tipi di richiesta: Per le occupazioni di fiere e mercati, attività edilizie, cantieri stradali e spettacoli viaggianti è competente il Servio Polizia Municipale. Per Tutte le altre tipologie di occupazione è competente il Servizio Tributi

Per richiedere la concessione per occupazione permanente o temporanea di suolo pubblico occorre presentare:

  • Domanda su modulo scaricabile in marca da bollo da € 16,00
  • Planimetrie descrittive dell'area occupata (4 copie)
  • Relazione tecnica descrittiva dell'occupazione che si intende realizzare, con eventuale documentazione fotografica (4 copie).

Per richiedere la concessione per occupazioni permanenti con condutture, cavi, impianti a rete e occupazioni con cantieri stradali occorre presentare:

  • Domanda su modulo scaricabile in marca da bollo da da € 16,00
  • Planimetrie descrittive dell'area occupata (4 copie)
  • Relazione tecnica descrittiva dell'occupazione che si intende realizzare, con eventuale documentazione fotografica (4 copie).
Il procedimento ha la durata massima di giorni 60.

Al fine del rilascio della concessione è indispensabile l'acquisizione dei pareri del Servizio Tecnico e della Polizia Municipale che verranno richiesti d'Ufficio.
Per il ritiro della concessione l'utente dovrà portare:

  • N.1 marca da bollo da € 16,00
  • Ricevuta del versamento su c/c postale n. 11867538 intestato a: Comune di Chiusi - COSAP - Servizio Tesoreria. Il bollettino è disponibile presso l'Ufficio.

L'importo da versare verrà calcolato in base ai metri quadrati di suolo pubblico occupato, la tipologia di occupazione e la categoria della zona in cui è ubicata l'occupazione medesima.

Per ulteriori informazioni, contattare l'Ufficio Tributi
Tel. 0578 223640
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
Martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
Il Sabato la modulistica può essere ritirata presso L'Ufficio Relazioni con il Pubblico dalle ore 9,00 alle 13,00.

Pagamenti
Oltre al primo versamento da effettuarsi al momento del rilascio della concessione, nel caso di occupazioni permanenti, il concessionario dovrà effettuare i pagamenti annuali dovuti per anno solare con le modalità sopra esposte. I pagamenti potranno essere effettuati mediante bonifico intestato al Comuen di Chiusi, utilizzando i seguenti IBAN ed indicando l'anno per il quale viene versato il Canone di occupazione spazi ed aree pubbliche:

IT 40 X 07601 14200 000011867538 - COMUNE DI CHIUSI - COSAP
IT 87 Z 08489 71852 000000353479 - COMUNE DI CHIUSI - COSAP

Oppure mediante bollettino di conto corrente postale intestato a Comune di Chiusi - COSAP - C/C N. 11867538 o mediante versamento in contanti presso la Tesoreria Comunale - Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano.

Nella causale dovrà essere indicata la tipologia di occupazione (es. se permanente o temporanea, o mercato Chiusi Scalo o Chiusi Città, o passo carrabile etc.) e l'anno di riferimento. 

 

EMERGENZA COVID-19 - SOSTEGNO ALLE IMPRESE DI PUBBLICO ESERCIZIO

Anche al fine di promuovere la ripresa delle attivita' turistiche, danneggiate dall'emergenza epidemiologica da COVID-19, le imprese di pubblico esercizio di cui all'articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n. 287, titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, tenuto conto di quanto stabilito dall'articolo 4, comma 3-quater, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni dalla legge 28 febbraio 2020, n.8, sono esonerati dal 1° maggio fino al 31 ottobre 2020 dal pagamento della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche di cui al Capo II del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 e dal canone di cui all'articolo 63 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446.

In base all'art. 1, comma 181 del D.L. 34/2020, per le imprese di pubblico esercizio di cui all'art. 5 della Legge 25 agosto 1991, n.287, titolari di concessioni o autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, è previsto l'esonero, dal 1° maggio fino al 31 ottobre 2020, dal pagamento del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.

Con la Deliberazione della Giunta Comunale n. 123 del 29/5/2020 si è previsto quanto segue:

1)Riconoscere l’esenzione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche alle attività di somministrazione di alimenti e bevande così come specificate all’art.
181 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, in aggiunta a quanto già stabilito dal Governo per l'ulteriore periodo dal 1 novembre 2020 fino al 31 dicembre 2020;

2)Riconoscere l’esenzione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche le attività di somministrazione non assistita delle attività di tipo artigianale (a titolo
esemplificativo pizzerie al taglio e prodotti similari, gelaterie) dal 1 giugno 2020 al 31 dicembre 2020;

4)Riconoscere l’esenzione dal canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche per i mercati di Chiusi Scalo e Chiusi città e i posteggi fuori mercato dal 1 giugno
2020 al 31 dicembre 2020.

In deroga al DPR 169/2010, la domanda di occupazione di spazi ed aree pubbliche deve essere presentata senza l'apposizione della marca da bollo di cui al DPR 642/1972, tale deroga vale anche per il rilascio della concessione.

nche al fine di promuovere la ripresa delle attivita' turistiche, danneggiate dall'emergenza epidemiologica da COVID-19, le imprese di pubblico esercizio di cui all'articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n. 287, titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, tenuto conto di quanto stabilito dall'articolo 4, comma 3-quater, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni dalla legge 28 febbraio 2020, n.8, sono esonerati dal 1° maggio fino al 31 ottobre 2020 dal pagamento della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche di cui al Capo II del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 e dal canone di cui all'articolo 63 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446.

 


Tariffe

Tariffe 2020

Tariffe 2019

Tariffe 2018

Allegato A

Tariffe 2017

Tariffe 2016

Tariffe 2015

Tariffe 2014

Tariffe 2013

Tariffe 2012

Tariffe 2011

Tariffe 2010

Tariffe 2009

Tariffe 2008